Bandleader e co-leader

Compositore, produttore musicale, pianista virtuoso e hammondista, direttore musicale e appassionato di sintetizzatori e nuove tecnologie di produzione, Gianluca Di Ienno è tra le figure più in vista dell’attuale panorama musicale per grande versatilità e la capacità di contribuire attraverso un personale contributo estetico nei diversi scenari creativi e performativi. I suoi dischi da leader “Gliders” (F. Sigurtà, Abeat 2018), “Shifting Thoughts” (Keys Trio, Abeat 2016) e “These Days” (Gianluca Di Ienno Release-3, Abeat 2013) ricevono diverse recensioni positive da parte della critica specializzata tra cui Musica Jazz, Jazzitalia, Jazzit, con diversi passaggi radiofonici su Radio-3 (Fahreneit), Piazza Verdi, Radio StArt e altre emittenti specializzate. La sua recente produzione si intitola E.C.O.R. (Eerie Charm Of Reality), interamente realizzata e prodotta da Mitsuhide Music per MU74 (etichetta e casa editrice facenti capo a Di Ienno), pubblicata nel Febbraio del 2021, contenente 8 brani e le preziose note di copertina di Maurizio Franco. L’organico in sestetto vede coinvolti Michele Polga, Roberto Pianca, Andrea Andreoli, Andres Villani, Alessandro Rossi. Quest’ultima “versione” del progetto nasce da un processo di sintesi durato ben 5 anni, ed arriva da un’idea originale presentata presso l’auditorium Santa Maria Gualtieri in Pavia, il cui concerto genera la recensione positiva su Jazzit ad opera di A. Di Vita e una prima registrazione live divenuta un CD (Teriyaki Records promosso e prodotto da G. Di Ienno e Pavia Musica). Il Combo in sestetto di dBus si esibisce nel Febbraio del 2020 a Milano presso l’auditorium Di Vittorio, in occasione della rassegna dell’Atelier Musicale. La musica proposta è un mix di jazz, musica colta di fine 800 ed elettrico e prende in prestito alcuni aspetti peculiari alla composizione dei “jazzisti impressionisti” (quali Monk, Ellington, Evans, Davis e Strayhorn) e alcune timbriche specifiche del periodo simbolista per ottemperare al tentativo di strutturarla attraverso un’ottica personale, contestualizzata in panorama attuale. Tra gli altri dischi come co-leader si menzionano “Tornando” (duo con Nicola Oliva – Accademia Del Suono) e “The Modernist” di Pianologues (in duo con Hanna Shybayeva).

Sideman

Ha la possibilità di esser parte di progetti, dischi o collaborazioni, al pianoforte o all’organo hammond, assieme ad artisti quali Franco Ambrosetti, Randy Brecker, Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Rosario Giuliani, Roberto Gatto, Bebo Ferra, Max Ionata, Fabrizio Sferra, Perico Sambeat, George Robert, Mark Nightingale, Giovanni Falzone, Nico Gori, Tino Tracanna, Paolino Dalla Porta, John O’Gallagher, Byron Landham, Mauro Negri, Ada Rovatti, Mattia Cigalini, Asaf Sirkis, Bjørn Solli, Yuri Goloubev, Andrea Dulbecco, Fulvio Sigurtà, Gianni Cazzola, Attilio Zanchi, Max Furian, Stefano Bagnoli, Emilio Soana, Dino Rubino, Ferdinando Farao, Enzo Zirilli e diversi altri. Ha collaborato inoltre con Fabio Concato, Angelo Branduardi, Karima, Andrea Mirò, Davide Shorty, Marianne Mirage, Ivan Segreto. Ha all’attivo l’incisione di circa 25 dischi di musica improvvisata, jazz e musica sperimentale, dei quali 5 pubblicazioni ufficiali a proprio nome. Tra i crediti discografici in qualità di sideman: Mattia Cigalini “Astrea” (Cam Jazz), Studio Nord Session (in duo con Simona Parrinello, Brema – Dot Time Records), Bebo Ferra “Voltage” (Abeat), Bebo Ferra “Specs People” (con Max Furian, Tuk Music), Max Furian “L’Equilibrista” (feat. Randy Brecker, Horacio El Negro Hernandez, Bebo Ferra – Ultrasound), Marco Cortesi “Spring Thing” (feat. Asaf Sirkis, Youri Goloubev – BPR Swisse), Giovanni Falzone Elektris “Christmas In New Orleans” (Maccalube), Ivan Segreto “Indiehub Studio Session” (Cardarelli/Segreto Prod, 2020), Davide Shorty “Canti Ancora” (feat. Elio – Totally Imported), David Florio “Italy is A Strange Place” (Irma Records), Simona Parrinello “Con Alma” (Dot Time Records), Renato Podesta “Foolish Little Dreams” (feat. Sandro Gibellini, Irma Records), Stefano Bagnoli “Other Side Trio” (Ultrasound), Camilla Battaglia Trio “Tribute To Billie Holiday” (Dodicilune), Pavia Jazz Orchestra (prodotto da Provincia di Pavia e Istituto Italiano di Cultura in India).

All’estero

Ha avuto la possibilità di esibirsi in diversi festival, teatri e club all’estero tra cui: Kamani Auditorium a New Dehli, Mazda Hall di Pune (Mumbay), Auditorium Istituto di Cultura Italiana a Casablanca, Teatro Mohammed V di Rabat, Savoy Theathre ad Helsinki, Recoleta Cultural Center di Buenos Aires, Auditorio Diego De Torres di Cordoba e Radisson Hall in Montevideo (con il progetto Pavia Jazz Orchestra). Ha avuto la possibilità di presentare la propria musica in un tour di concerti in Slovenia, dove è intervistato e si esibisce live streaming nella storica trasmissione “Jazz in Jaz”, in onda su Radio Koper, con il quartetto a proprio nome formato da Alex Orciari, David Morgan e Lenart Krecic. Con il progetto Pianologues (duo di pianoforti o riduzione per quattro mani con la talentosa Hanna Shybayeva) ha avuto modo di presentare la propria musica nelle rassegne “Der Bovenkamer” (Utrecht, NL), Steinway Piano Haus (Dusseldorff, DE), Aula Del Quattrocento (Pavia), Sijthoff (Leida), Fenix Music House (Rotterdam, NL), Villa Reale di Milano e Pinacoteca di Brera (Pianocity, Milano). Con il progetto Into The Wild Woods- Simona Parrinello – si è inoltre esibito presentando il nuovo lavoro presso Studio Nord (Brema), Castelmerlino Bruti (Den Haag) e Pianohaus Trübger (Amburgo). la rassegna Une Eté à Bourges (FR), con Pietro Nobile e Nicola Oliva; Jazz In Bess (Lugano) e Schaffhausen Jazz Festival (con Franco Ambrosetti 4tet); rassegna Londonderry Jazz (IR), con David William trio; diverse programmazioni a San Francisco, Sausalito e Oakland (US), con Heather Lauren trio; La Maschine, Archiduq e Roskam (Brussels, BE), Jazz Ahead (Bremen, DE), Hopper (Anversa, BE) con Simona Parrinello 4tet; Heliogabal (Barcellona, ES) e Jazz Club Girona (ES), con Barenghi-Diienno 4tet; Jimmy Glass Valencia (ES), e AMR Jazz Club di Ginevra (CH) con Roberto Pianca-John O’Gallagher 4tet; Book Of Jazz (Bucarest, con Keys Trio); diverse programmazioni con il trio Diienno-Cappucci-Pistolesi in Olanda e Belgio (Jazz Cafe NL, 27BFlat Brugge, BE, Murphy’s Law NL).

In Italia

Tra le rassegne e i festival italiani in cui si è esibito vanno menzionati Time in Jazz Berchidda (Bebo Ferra Voltage), Pescara Jazz (Max Ionata Hammond Trio), Rassegna Casa Del Jazz Roma (Max Ionata Hammond Trio e Bebo Ferra Voltage), Stagione Concertistica LaVerdi Teatro Mahler Milano (Giovanni Falzone Border Trio e Orchestra Sinfonica LaVerdi), concerti in qualità di tastierista con l’Orchestra Sinfonica LaVerdi nell’ambito della stagione concertistica “LaVerdi Pops”, European Jazz Expo Cagliari, Torino Jazz Festival, Blue Note Milano (Bebo Ferra Voltage, Gianluca Di Ienno Gliders, Electromiles, Bebo Ferra SpecsPeople), Pozzuoli Jazz Festival, Otranto Jazz Festival, Nuoro Jazz Festival, Fano Jazz by The Sea (Astrea) e Fano Jazz Graderà (Voltage), Eventi In Jazz Gallarate (con Voltage featuring Stefano Di Battista), Firenze Jazz Festival (Keys Duo, Keys Trio feat. Nico Gori, Giovanni Falzone Border Trio), Guastalla Jazz Festival e Valdarno Jazz Festival (Beppe Di Benedetto 4tet), Festival Musicastrada e Montopoli Jazz Festival (Gianni Cazzola e Mattia Cigalini), Jazz On The Road (in duo con Fulvio Sigurtà), Onyx Jazz Festival Matera (Mattia Cigalini Astrea), Napoli Jazz Winter (Astrea), Artusi Jazz Festival, Trentino Jazz Festival (Keys Trio), MI-TO Settembre Musica, Bergamo Jazz Festival (Gliders), Rocca San Giovanni (N. Angelucci Changes e Roberto Gatto), Chieti Jazz Festival (N. Angelucci Changes e Rosario Giuliani), Padova Jazz Festival (Voltage), Eddie Lang Jazz Festival (Bjorn Solli Trio), Locomotive Jazz Festival, Festival del Bicentenario Schumann Chopin a Milano (piano solo), Ritmo Delle Città Milano, Bia Jazz, Ah-Um Festival Milano, Ortigia Jazz, Casa Del Jazz di Roma, Blue Note Milano, Laurin Jazz Bolzano (S. Parrinello, Voltage), Milestone Jazz Club, rassegna Ricomincio da Tre Perugia, Cernusco Jazz, Teatro Rosmini Jazz Club Borgomanero, Ortigia Jazz Festival. Nell’ambito della musica leggera, pop e jazz ha suonato live anche con artisti quali Karima, Fabio Concato, Davide Shorty, Ivan Segreto, Andrea Mirò, Angelo Branduardi.

GIANLUCA DI IENNO AND SIMONA PARRINELLO FOUNDED MU74 IN 2018. QUITE SOON THEIR IDEA GROWN IN THE MAKING UP A UNIQUE STUDIO-LOFT-RECORDING-PLACE AS THE MITSUHIDE MUSIC PUBLISHING AND PRODUCTION HEADQUARTER, BETWEEN WALLS OF ELDER STUDIO BARIGOZZI AND MUREC. AN ARTISTIC DIVISION, A HOST PLACE FOR ARTIST’S MASTERCLASSES AND SHOWCASES, AN INDIE LABEL FOR ANY ORIGINAL PRODUCTION MADE IN

MU74 activities
Unique Options

It offers stand-out-from-the-pack options and superior aesthetics; become the designer you ’ve always dreamt of and impress the world simply and smartly.

Responsive Layout

The layout responds rapidly to the screen size of each and every device your visitors are using. But even more, you can now re-edit the columns elements in the rows.

Header Manipulations

Combine the header elements with the topbar and any of the feature elements at your imagination’s convenience. You have the stick we give you the magic.

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Your Message